Repubblica

Così Travolta ha sconfitto il Sessantotto

Ci sono film che passano alla storia non tanto perché hanno vinto decine di premi Oscar o hanno sbancato il botteghino, ma perché ritraggono un’epoca o l’hanno segnata in modo indelebile. Ecco, questo è il caso de La febbre del sabato sera, un titolo che si è persino svincolato dal film per diventare “definizione” universalmente […]

commenta

De Benedetti, pioniere della nuova Italia

Carlo De Benedetti nel 1976 ha la fama di essere un manager dinamico e pieno di talento, tanto che l’ex compagno di scuola Umberto Agnelli e suo fratello Gianni lo chiamano con loro alla Fiat. Appena messo piede in Corso Marconi è subito soprannominato “la Tigre”, per la ferocia con cui tratta i vecchi dirigenti. […]

3 commenti

Il premier senza volto

Giovanni Goria, democristiano nato ad Asti nel 1943, è stato il più giovane presidente del Consiglio dei Ministri. Si iscrive alla Dc a soli diciassette anni e, a 23, è eletto alla Camera. Dal 1981, quando diventa sottosegretario al Bilancio nel I Governo Spadolini, ricopre incarichi ministeriali fino a quando, su indicazione del segretario del […]

commenta

GUEST

Pino Casamassima, uno che di terrorismo se ne intende, dice la sua sullo scontro tra Adriano Sofri e Mario Calabresi, figlio del commissario assassinato nel ’72 da un commando di militanti di Lotta Continua Non sono io il terrorista. Parola di Adriano Sofri  di Pino Casamassima «Donnez-nous vos bombardiers et nous vous donnons nos couffins» […]

commenta

Tutto nasceva e niente finiva

Il libro dedicato agli anni Settanta, che ho scritto tra il 2003 e il 2004, non è un’operazione nostalgia, né una sorta di ‘il meglio di…’, o ‘Le 100 cose per cui è valsala pena di vivere…’. È semplicemente un libro che racconta la storia di quegli anni, che definirei un’opera di archeologia culturale e […]

commenta