Spettacoli

Un capolavoro che non invecchierà mai

Se la parodia è un’arte, allora il capofila del genere è sicuramente Frankenstein Junior. Ispirata a Frankenstein, romanzo di Mary Shelley (1818), e all’omonimo film di James Whale del 1931, la pellicola diretta Mel Brooks e scritta insieme a Gene Wilder, dissemina gag, citazioni e prese in giro memorabili per tutti i suoi 106 minuti di […]

commenta

Fagioli western, più cazzotti meno pallottole

Con gli anni, e visto il successo ottenuto, le specialità italiane nei film western si raddoppiano. Così, dopo gli “spaghetti”, arrivano i “fagioli-western”, che si differenziano dai primi per la quantità si scazzottate, nel copione ben più numerose di sparatorie e duelli. Tra i padri di questo genere, un regista che proviene proprio dagli “spaghetti”: […]

commenta

Orfani dei Giochi

Giochi senza Frontiere è una tra le trasmissioni televisive non solo più riuscite ma sicuramente più amate dal pubblico televisivo. Nelle serate estive ha incollato davanti al piccolo schermo almeno un paio di generazioni di bambini, giovani e genitori. Questa sorta di olimpiadi di paese, era amata anche perché quando cominciava la nuova serie – […]

commenta

Domenica, pranzo col Supertelegattone

«Come tutti i gatti, vivo sopra i tetti, appoggiato all’antenna centrale, io controllo la Tv locale. Con la faccia a tv-u-u-u; questi baffi all’insù-u-u-u». È il 1978 e su Tele Alto Milanese, con queste parole cantate nella sigla fa il suo esordio Oscar, il Supertelegattone, mascotte di Superclassifica Show, la madre di tutte le trasmissioni […]

commenta

Wayfarer, una leggenda creata dalle star

Non sono semplici occhiali da sole. Sono icone che hanno varcato la storia, dettando mode e riproponendole e reinventandole. Stiamo parlando dei Wayfarer della Ray-Ban. Era il 1952 quando Raymond Stegeman, in un’epoca in cui prevaleva la leggerezza e il minimalismo, disegna un nuovo paio di occhiali da sole dalla montatura di plastica e dalle […]

commenta

Estate, c’era una volta il ‘tormentone’

Alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, durante l’estate non è stato vittima di una canzone, dalla musica ritmata e ballabile, sovente accompagnata da un testo stupido, che si è insinuata nella mente anche contro la vostra volontà. Bene: siete state vittime di un “tormentone estivo”. Il “tormentone” era una canzone che da […]

commenta