Mollybrown, storie di icone pop inaffondabili

Si chiama mollybrown.it ed è il primo blog italiano di cultura pop dedicato a icone di ieri e di oggi. Racconta attraverso piccoli ritratti il lato inedito di personaggi che hanno segnato la storia e la nostra vita. Il blog è stato fondato da Silvia Andreoli, Bruno Barba, Anna di Cagno, Marina Moioli e da me. Ora la domanda è lecita: chi è Molly Brown?

Margaret Brown nata Tobin è la Unsinkable Molly Brown con cui è stata consacrata dal teatro. Donna ricca grazie al matrimonio, si è sempre dedicata all’alfabetizzazione delle donne e dei bambini, alle battaglie filantropiche, persino una candidatura al Senato (fallita), oltre che alla bella vita, soprattutto quella francese. Ma è anche, e principalmente, ricordata come un’unsinkable womanquando il 14 aprile 1912 riuscì a prendere il comando della scialuppa di salvataggio numero 6 e a portare sul Carpathia altre 19 donne e 2 uomini mentre poco lontano il Titanic affondava e con lui tutte le 1518 vittime.

Ed è proprio da questa donna, dalla sua vita, che ci è venuta l’idea di raccontare un lato nascosto, poco conosciuto, di personaggi che hanno lasciato la loro impronta nella storia. Sono icone della letteratura o del cinema, uomini che hanno compiuto gesta eroiche o inciso canzoni indimenticabiliper una generazione, scrittori, dive del cinema, del porno, icone di stile, creatrici di un impero basato su un dolce, e sportivi, sregolati ma pur sempre inarrivabili.

Sul blog scrivono oltre ai fondatori, tanti pop contriburs come Isa Grassano, Caterina Bladucci, Daniela Bartoli, Chiara Bettelli Lelio, Carlo Alberto Brioschi, Matteo Corfiati, Manuel Gandin.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*