E la vita bussò…

A metà degli anni Sessanta Mario Lavezzi scrive il suo primo successo – Il primo giorno di primavera portato al successo dai Dik Dik – e da allora inizia una carriera che attraversa tutte le figure del musicista. Fa parte del gruppo beat I Camaleonti; sull’ondata hippie fonda i Flora Fauna Cemento; poi cavalca la musica prog con il Volo (il primo, quello originale) supergruppo formato da alcuni tra i migliori musicisti italiani; suona e lavora con Lucio Battisti. Poi intraprende la carriera solista, affiancandola a quella di produttore (tra gli altri cura gli album di successo di Loredana Bertè, Fiorella Mannoia, Anna Oxa, Alexia, Marcella Bella, Ornella Vanoni). Attraverso ricordi, racconti, aneddoti e ritratti dei protagonisti Lavezzi racconta la sua carriera e cinquant’anni di storia della musica italiana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*