Ridateci lo Scrondo

Verde, basso, capelli biondastri sempre spettinati, con la coda e le orecchie a punta. Forse anche un po’ sporco. Un mostro? No, è lo Scrondo, il primo personaggio che è riuscito a sfondare il muro del perbenismo televisivo. Nato a metà degli anni Ottanta dalle menti di Stefano Disegni e Massimo Caviglia come protagonista di un fotoromanzo per la rivista TuttiFrutti, Scrondo debutta in televisione vent’anni fa, nell’autunno del 1988 su Italia 1 in Matrioska, come co-conduttore a fianco di una splendida Moana Pozzi, trasmissione chiusa dopo una puntata dall’editore Silvio Berlusconi per i suoi contenuti giudicati volgari e, solo dopo la minaccia di dimissioni da parte dell’autore Antonio Ricci, ripresa poco dopo con il titolo di Araba Fenice. Un mostro e una pornostar, un’accoppiata perfetta, fortemente voluta da Ricci ma che fece venire i brividi sin da subito a Silvio Berlusconi. Passa poco più di un mese e Berlusconi riesce a chiudere quella follia televisiva che giudica «politicamente scorretta» con la banale scusa degli “indici di ascolto” (allora si chiamavano ancora così) troppo bassi, o comunque non in linea con le aspettativa della rete. Scrondo era ingestibile, anarchico, se la prendeva con tutto e tutti. Ruttava e scoreggiava continuamente, ha vomitato sui monitor televisivi quando trasmettevano immagini di Pippo Baudo, Giulio Andreotti e Raffaella Carrà; strangolato il corvo Rockfeller, inchiappettato l’Ape Maia. Semplicemente geniale. Tanto geniale che Berlusconi ha chiuso la trasmissione perché non ne poteva più di quelle «volgarità gratuite». Scrondo è stato senz’altro il personaggio tv più brutto di tutti i tempi, ma forse tra i più rimpianti, per la sua schiettezza, comicità e capacità di anticipare le tendenze. Oggi, secondo me, la Tv avrebbe ancora bisogno dello Scrondo. 

2 commenti

2 commenti

  1. vela:

    Lo Scrondo è tornato…
    http://www.floptv.tv/shows/scrondo/ritorno-scrondo-ilvano-spano-luca-argentero

  2. mattymat:

    Lo scrondo semplicemente una macchietta irresistibile,la sua carica di geniale follia illuminava lo schermo della tv anni 80!!!!sia varata dal governo renzi una petizione per il suo trionfale ritorno,a suon di fragorose scorregge e venefici rutti!!!!

Lascia un commento


*obbligatorio