Un sito di Luca Pollini

Estrarre il disco dalla sua maxi-copertina, appoggiarlo sul piatto del giradischi e sistemare la puntina: e di colpo torniamo giovani, siamo proiettati indietro nel tempo. La nostalgia che ci ricorda che abbiamo un passato e che quello che abbiamo vissuto ha avuto senso per noi. Non si tratta di una debolezza ma di una risorsa: perché le persone nostalgiche sono in realtà le più forti, perché capaci di rimettere insieme i pezzi del passato e fare della vita un percorso compatto. La nostalgia ha quindi un effetto terapeutico sulla salute mentale ed è fonte di positività, importante per affrontare i fantasmi di ieri e vivere con energia il presente. Ecco perché leggere Retrovisore e ricordare il passato non può che fare bene.

Storie, miti, leggende, personaggi, avvenimenti, cronache dal passato

Articoli

Gianni Sassi, il provocatore

Osservatore di fenomeni politici e sociali, grafico, discografico, editore, organizzatore di eventi. Questo e molto altro è stato Gianni Sassi, protagonista della cultura italiana tra la fine anni Sessanta e i primi Novanta, periodo nel quale la produzione culturale riesce […]

Articoli

Woodstock non è mai finito

Il Festival di Woodstock è stato il punto più alto di un percorso iniziato all’alba degli anni Sessanta: tra la nomina di Kennedy alla nascita dei Beatles e dei Beach Boys, dall’arrivo di Bob Dylan a New York fino ai […]

In libreria

La musica è cambiata

Un libro che mette in luce, anche attraverso episodi inediti, il peso specifico della musica «leggera» degli anni Sessanta e Settanta, per arrivare fino ai fenomeni musicali degli anni Ottanta. Racconta la canzone “politica” che si è formata a Milano […]

Un cuore in cielo per costruire legami forti

Muoviamoci è il titolo di una mostra in cui fotografia, parole, musica e voci si fondono per raccontare gli alberi e il cielo come metafore della malattia, la Sclerosi laterale amiotrofica, e della speranza. Gli [...]

In vetrina

Articoli

Gianni Sassi, il provocatore

Osservatore di fenomeni politici e sociali, grafico, discografico, editore, organizzatore di eventi. Questo e molto altro è stato Gianni Sassi, protagonista della cultura italiana tra la fine anni Sessanta e i primi Novanta, periodo nel quale la produzione culturale riesce […]

Articoli

Woodstock non è mai finito

Il Festival di Woodstock è stato il punto più alto di un percorso iniziato all’alba degli anni Sessanta: tra la nomina di Kennedy alla nascita dei Beatles e dei Beach Boys, dall’arrivo di Bob Dylan a New York fino ai […]

Spettacoli, cinema, sport, costume…